Top Menù

giovedì 19 dicembre 2013

DIY: portacollane

Ciao ragazze!
Oggi scrivo un post velocissimo perchè ieri ho pubblicato su Instagram (se volete seguirmi sono fashioneddanna) la foto del portacollane che ho realizzato in collaborazione con mio padre e la dolcissima Martina mi ha chiesto come l'avessimo fatto, quindi ho deciso di risponderle tramite il blog, così se qualcun'altra è interessata può leggere qui :)

Era tanto tempo che desideravo un qualcosa di simile per sistemare in modo ordinato le mie - non molte, ma penso che prossimamente mi darò da fare - collane, ma non avevo mai il coraggio o la voglia o tutt'e due di mettere in pratica i miei pensieri; finalmente la settimana scorsa mi sono decisa e, dopo aver visto quello di Giorgia  ho preso spunto dal suo e mi sono data da fare! 
Il risultato è questo:
sicuramente avrei potuto fare di meglio, ma a me va benissimo anche così!

Partiamo dal principio: di cosa avete bisogno per riprodurlo?
- un pannello in compensato: io sono andata in un enorme negozio di bricolage della mia zona (Bricoman a Elmas) e ho dato un'occhiata a tutti i pannelli presenti in negozio, scegliendo alla fine il modello più sottile, lungo 80 cm e largo 60, pagato circa 7,50 euro; vi consiglio di prestare attenzione allo spessore del pannello perchè potrebbe essere un problema sia appendere al muro uno troppo grosso (peserebbe tantissimo) sia sistemare le viti in uno troppo sottile (cosa che è successa a me, ma vi spiegherò come ho risolto) 
- gancetti per appendere i quadri: io ho scelto questo modello 
- viti per legno: state attente a comprare quelle che possano andar bene in relazione allo spessore del pannello: se sono troppo lunghe spunteranno sul davanti, cosa poco auspicabile sia per l'estetica che per la pericolosità, infatti sono molto appuntite e ci si potrebbe far male
- cacciavite
- materiale per rivestire il pannello: io ho scelto un rotolo di plastica adesiva, pagato circa 4 euro; non ne ho trovato uno delle dimensioni del pannello per cui mi sono dovuta arrangiare, vi spiegherò dopo come
- chiodi o ganci: scegliete voi quello che più vi piace, potreste anche comprare ganci adesivi oppure, se lo spessore del vostro pannello lo consente, dei pommelli che trovate in tante varianti, ne ho visto alcuni decorati troooooppo carini!
- martello
- tasselli: anche se scegliete il pezzo di compensato più sottile si tratterà sempre di un bel peso da appendere, quindi io mi sono presa il sicuro e ho fatto posizionare a mio padre due tasselli nel muro
- trapano
- righello abbastanza lungo
- una matita
- scotch e forbici

Adesso veniamo al procedimento che ho utilizzato io, sottolineo il fatto che sono totalmente estranea al mondo del brico e del fai-da-te, per cui se ce l'ho fatta praticamente da sola (mio padre mi ha giusto messo i chiodi e i tasselli) può farcela chiunque!
1) Prendete righello e matita e segnate i due punti del compensato in cui volete mettere i ganci; per esempio io avevo una lunghezza di 60 cm e ne ho posizionato uno a 15 cm e l'altro a 45 cm.

2) Prendete i ganci e le viti e iniziate a montarli; nel mio caso le viti, pur essendo le più piccole che ho trovato in negozio, spuntavano di circa mezzo cm nella parte anteriore del pannello; ciò mi ha creato non pochi problemi perchè non volevo che si vedessero e che mi potessi far male, quindi alla fine ho risolto mettendo uno spessore tra il gancetto appendiquadri e il pannello, usando per questo scopo del materiale da imballaggio.
3) A questo punto, la parte in cui avete posizionato i gancetti diventerà il retro del vostro portacollane, quindi d'ora in poi si lavorerà sulla faccia opposta.
4) Rivestite la faccia anteriore del pannello; nel mio caso avevo a disposizione un rotolo di plastica adesiva 50 cm x 2 m; non sapevo esattamente come procedere ma alla fine ho fatto così: ho tagliato circa 60 cm di plastica e l'ho posizionata nella metà superiore del pannello (attenzione a quando l'appiccicate a togliere tutte le eventuali bolle presenti); perchè ne ho tagliato un pezzo più grande del necessario? Per poter rivestire anche tutti i bordi, piegando la plastica all'indietro e appiccicandola alla faccia posteriore; dopo aver fatto questo l'ho fissata con il nastro adesivo per evitare che si scolli in futuro.
Poi ho posizionato il ritaglio di plastica anche nella metà inferiore e ho seguito gli stessi accorgimenti; visto che il mio rivestimento era in fantasia ho cercato di seguire il motivo floreale per non creare vistosi stacchi.
5) Siamo quasi alla fine: è il momento di attaccare i ganci o di posizionare i chiodi; io ho segnato sulla plastica un puntino ogni due cm e mio padre ha seguito questa guida.
Un piccolo consiglio: se non volete creare una linea di chiodi storta, segnatevi l'altezza alla quale volete che inizi e finisca e usate questi riferimenti per posizionare il righello; nel mio caso ho scelto di stare a due cm dal bordo superiore.
6) A questo punto segnate sul muro i punti a cui corrispondono le viti che sosterranno il peso del vostro portacollane e  inserite ( o meglio ancora, fatevi inserire dal papà/fidanzato/marito/amico/fratello ecc) i tasselli con l'ausilio del trapano.
Finalmente potete posizionare il vostro portacollane nella parete!

7) Ultimissimo step: appendete le collane e ammirate la vostra opera :) 


Spero che questo post possa esservi utile, fatemi sapere se qualcuna si cimenterà! :D
Baci!!

1 commento:

  1. Tesoro, mi ero persa questo articolo! Come ti ho già detto, ti è venuto benissimo! Sono contenta che il mio ti sia piaciuto, ce l'ho da anni ed è veramente comodo! Bacini <3

    Il mio beauty blog: http://isegretidelmakeup.blogspot.it/

    RispondiElimina